Il nuovo ministro dell’Interno è Matteo Salvini

Dopo aver già parlato del presidente del Consiglio che è stato eletto nel 2018 e che si chiama Giuseppe Conte, oggi vogliamo vedere chi è il ministro dell’Interno: è Matteo Salvini. Lo abbiamo scoperto leggendo un interessante articolo pubblicato su Tg24sky.

Ecco Matteo Salvini.

Foto da Notizie.

Cerchiamo di scoprire qualcosa in più. Allora, Matteo Salvini è il ministro dell’Interno, leader della Lega e anche vicepresidente del Consiglio all’interno del governo che è guidato dall’alleanza raggiunta tra il Movimento 5 Stelle e la Lega. Risulta alla guida del Carroccio dal 2013 e ha portato il suo partito dal 4% all’attuale 25%.

Giornalista e politico

Ha 44 anni, è milanese, milanista ed è il leader politico italiano più popolare sulle reti social: lo seguono su Facebook oltre 2 milioni di fan e su Twitter 740 mila followers. Sarebbe iscritto alla Lega di Bossi fin da giovane ed è alla guida dei giovani padani.

Fa anche il giornalista professionista nella “Padania” e a “Radio Padania Libera”, sposato, divorziato e ha anche un figlio che ha 15 anni. Ha ottenuto tre mandati all’Europarlamento, uno alla Camera e il 4 marzo è stato eletto senatore.

In davvero poco tempo ha anche rottamato il padre del partito, Umberto Bossi, abbandonando la vecchia stella polare del federalismo per passare al populismo. Inoltre, è un grande estimatore di Putin. Ma i suoi temi più caldi sono gli immigrati irregolari, le banche, i burocrati di Bruxelles, la grande finanza, Soros e l’UE dei vincoli esteri.

Infine, è stato l’unico in Italia ad aver tifato per la vittoria di Donald Trump negli Stati Uniti d’America ed è stato il primo leader ad essere stato convocato dall’ambasciatore degli U.S.A. a Roma dopo le elezioni.

Diciamo che il nuovo ministro dell’Interno è anche una persona carismatica e pronta, speriamo, a difendere veramente gli interessi degli italiani.

Avete altre informazioni su Matteo Salvini, il nuovo ministro dell’Interno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *